ORDINANZA SINDACALE N.20 DEL 26/03/2021 - PROROGA SOSPENSION

 

ORDINANZA SINDACALE N.20 DEL 26/03/2021

OGGETTO:PROROGA SOSPENSIONE DIDATTICA IN PRESENZA  DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E  GRADO PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RAFFADALI. ULTERIORI MISURE DI PREVENZIONE E DI CONTENIMENTO DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA NEL TERRITORIO COMUNALE.

 

IL SINDACO

 

Vistoil Decreto Legge del 22 febbraio 2020, n. 6 recante "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19";

 

Visto l'Ordinanza emanata dopo la riunione 'Straordinaria del Consiglio dei Ministri che si è tenuta nella sede della Protezione Civile in Roma in data 22/02/2020;

 

Vista la Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato,per sei mesi,lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili,successivamente prorogato al 15 ottobre 2020 ed al 31/gennaio 2021 e, da ultimo, al 30 aprile 2021;

 

Visto il D.P.C.M del 02/03/2021 del Presidente del Consiglio dei Ministri che predisponeva ulteriori misure di contenimento del contagio da Virus Covid-19 sul territorio nazionale

 

Viste  le proprie precedenti ordinanze in materia di misure anti Covid

 

Richiamata la propria precedente ordinanza n.19 del11/03/2021 con la quale in recepimento dell’ordinanza del Presidente della Regione Sicilia n.20/2021 si dichiarava :

-       il nostro Comune “zona rossa” dal 12 marzo al 26 marzo 2021 compreso;

-       si ordinava la  sospensione di tutte  le attività didattiche e scolastiche, di ogni ordine e grado;

e si  ponevano in essere limitazioni e restrizioni alla cittadinanza a tutela della salute pubblica;

Dato attoche nonostante tutti i divieti, le restrizioni e i controlli del territorio posti in essere,la variante inglese del Coronavirus nel nostro territorio  continua ad essere ancora molto contagiosa  soprattutto tra i ragazzi minorenni;

Ravvisato che,purtroppo, non sussistono le condizioni per lo svolgimento dell'attività didattica in presenza in relazione alla condizione pandemica in atto e che anche il Comitato tecnico Scientifico (CTS)ribadisce“ la preoccupazione che la situazione possa diventare maggiormente critica, vista la diffusione di nuove varianti che risultano essere più aggressive sulla popolazione giovanile”

 

Considerato inoltre, che la vaccinazione del personale docente è in itinere e, dopo le festività pasquali,si registrerà un ulteriore incremento con auspicabile riduzione della diffusione del virus

 

Considerato che sussistono presupposti per l'adozione di un provvedimento di carattere contingibile ed urgente volto ad assicurare l’ immediata e tempestiva tutela della salute pubblica

in ragione della situazione di emergenza

 

Dare atto che la sospensione temporanea della attività didattica in presenza  comporterà la conseguente attivazione da parte dei Dirigenti Scolastici della didattica digitale integrata  (D.D.I.)

 

Sentito i  dirigenti degli  Istituti Scolastici interessati;

 

Acquisito per le vie brevi il parere del responsabile dell’USCA scuola;

 

Sentiti il Responsabile del Distretto sanitario di base e il Responsabile locale del Dipartimento di prevenzione;

 

Informata l’Unità di crisi Comunale

 

Sentiti il Comandante della Stazione dei Carabinieri e il Comandante della Polizia Municipale

 

 

Visto l’art. 32 della Costituzione secondo cui “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo  e interesse della collettività”;

 

Visto l’art. 50 del Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali, approvato con Decreto

Legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

 

 

ORDINA

 

-       La SOSPENSIONE della didattica in presenza di  tutte le  Scuole di  ogni ordine e grado presenti sul territorio del comune di Raffadali fino al 31 marzo 2021

 

-       La conseguente attivazione da parte del Dirigente Scolastico della didattica digitale integrata  (D.D.I.) con particolare attenzione  e tutela dei soggetti con bisogni educativi speciali nel rispetto di quanto previsto dal  D.M.n.39/2020 e dalle sue linee guida,

 

Dato atto che nel Comune di Raffadali  continua ad essere  presente la variante inglese del Coronavirus di notevole  contagiosità e lo stesso Comune  in data odierna  esce dalla  “zona rossa”  al fine di un rafforzamento e incremento  delle misure di mitigazione del rischio sia in ambito comunale che in specifici ambiti extra Comunali

 

SI INVITA

 

I  Dirigenti degli Istituti Scolastici delle Scuole Superiori di Agrigento e Provincia a valutare  per gli studenti del Comune di Raffadali la attività didattica a distanza

 

 

 

fino al trentuno marzo 2021 in  considerazione del carattere particolarmente contagioso e diffusivo della variante inglese del SARV COV -2 presente nel territorio comunale;

 

Dare atto che permangono   in vigore le proprie precedenti ordinanze in materia di Covid-19

 

 

RACCOMANDA VIVAMENTE A TUTTA LA CITTADINANZA

 

di  attenersi e rispettare le disposizioni  del Ministero in materia di prevenzione e profilassi;

 

di Indossare mascherina,  lavarsi spesso le mani  nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale e del  divieto di assembramento.

 

di evitare gli stazionamenti e/o le passeggiate per  la via nazionale e le altre vie del paese senza alcuna valida ragione evitando di creare assembramenti e  il divulgarsi del contagio da Coronavirus ;

 

 

 

 

 

 

AVVERTE

 

Che avverso la presente ordinanza può essere proposta opposizione entro gg 60 (sessanta) al TAR –Palermo in alternativa entro gg 120 (centoventi) al Presidente della Regione Sicilia;

 

SI DISPONE

Che la presente ordinanza venga resa nota a tutta la cittadinanza, tramite affissione all’ Albo Pretorio e Sito Internet del Comune;

 

Che il presente provvedimento venga trasmesso, all’Ufficio Territoriale di Governo – alla Stazione dei Carabinieri di Raffadali, al Comando di Polizia Municipale.

 

Ai  Dirigenti degli istituti scolastici  del nostro Comune

 

La    mancata    osservanza   degli    obblighi   di    cui    alla   presente    Ordinanza    comporta   le   conseguenze   sanzionatorie previste dall’art.650 del Codice penale, se il fatto non costituisce reato più grave, oltre le relative sanzioni amministrative di legge.

 

 

Raffadali26/03/2021

IL SINDACO

Avv.SilvioCuffaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

Comune di Raffadali - Via Nazionale, 111 - P.I. 00215640848

Powered by www.ion.it