Sulla Gazzetta ufficiale n. 80 dello scorso 2 aprile, è stata pubblicata la dichiarazione da parte della Corte di Cassazione, relativa al fatto che un comitato di 11 cittadini ha depositato la richiesta di raccogliere le firme (500 mila) per un referendum abrogativo sulla caccia. L’obiettivo non è l’abrogazione della legge sulla caccia nel suo complesso bensì, come già accaduto più volte in passato, l’abrogazione dei primi due commi dell’articolo 842 del codice civile, quell’articolo cioè che consente l’accesso ai fondi privati non recintati, per l’esercizio dell’attività venatoria, a meno che non vi siano colture in atto.

Dal 1° luglio si potrà aderire alla causa: per farlo basta recarsi all’ufficio elettorale del proprio Comune o ai banchetti autorizzati in città.

A Raffadali per aderire all’iniziativa si può firmare presso l’Ufficio Anagrafe sito in Via Porta Agrigento

La raccolta firme è attiva dal 1° luglio fino al 20 settembre 2021 prorogata al 20 Ottobre 2021.

Non è richiesto alcun contributo economico.

Link per consultare la Gazzetta ufficiale n. 80 dello scorso 2 aprile https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/...